Prodotti tipici ed  enogastronomia
   
Showroom
Il vino
Guida gastronomica
Ristoranti
Dove mangiare nell'Alto Belice Corleonese
Strutture ricettive
Dove dormire nell'Alto Belice Corleonese
 

La Sicilia è stata la terra d’elezione della dea Cerere, che il mito raffigura come colei che regalò il grano al genere umano; da Cerere, infatti, deriva il termine “cereale”.

Nell’Alto Belice Corleonese si producono ottimo grano e prodotti da forno tradizionali. Tra questi,
il pane di Monreale, tra i migliori di Sicilia, iscritto dal 2004 nel Registro Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Allo stesso registro sono iscritti anche i biscotti a “S”, “inventati”, per così dire, dalle monache benedettine del Monastero di San Castrenze nel XVI secolo.

Molto apprezzato anche il pane di Piana degli Albanesi, che si trova con facilità in molti punti vendita della provincia di Palermo.  

Parlando di prodotti da forno tipici, è d’obbligo ricordare la ranza e sciura di Chiusa Sclafani, simile a una pizza multistrato farcita con cipolla, sarde salate e maggiorana.

Il pane è ingrediente principale anche di alcune delle feste più caratteristiche dell’Alto Belice Corleonese, come la Pasqua di Piana degli Albanesi, giorno che si festeggia con i rituali panaret, pani con uova colorate.

Chicchi di grano bolliti e conditi con la ricotta fresca e con gocce di cioccolato (oppure solo con olio) prendono il nome di cuccìa, dolce tradizionale siciliano che si prepara esclusivamente il giorno di Santa Lucia, il 13 dicembre.