Prodotti tipici ed  enogastronomia
   
Showroom
Il vino
Guida gastronomica
Ristoranti
Dove mangiare nell'Alto Belice Corleonese
Strutture ricettive
Dove dormire nell'Alto Belice Corleonese
 
Ricotta
 
Ricotta
La ricotta, che sia di pecora, di mucca o di capra, è uno dei prodotti inseriti nell’elenco dei prodotti Agroalimentari Tradizionali.
La ricotta di vacca viene considerata già da Carmelo Trasselli (XVI secolo) come uno dei generi alimentari più diffusi, mentre al IV secolo a.C. risalgono le prime notizie storiche documentate sulla lavorazine della ricotta di pecora. Stesso antico periodo per apprendere che “la ricotta di capra è la migliore in assoluto”.

Il prodotto
Si produce con siero di vacca, pecora o capra. È un prodotto cremoso, di colore bianco avorio, che si trova in forma di tronco di cono. Sia la forma che la caratteristica rigatura sono dovute alle fascelle in cui viene riposta. Il sapore è dolce.

In 100 gr. di ricotta di pecora:
11,26 gr. proteine
12,98 gr. lipidi
174 kcal (energia)
3,04 gr. carboidrati
0,3 gr. fibre
0,27 gr. zuccheri
207 mg. calcio
84 mg. sodio
38 mg. ferro
11 mg. magnesio
158 mg. fosforo
105 mg. potassio
14,5 mg. selenio
117 µg vitamina A
Presenti le vitamine B1, B2,B5, B6, B12, E, K, PP

Tipicità
Al siero viene aggiunto sale e latte di animale uguale, si porta il tutto a una temperatura di 90°C fin quando non affiora la ricotta. Raccolta il fascelle, viene posizionata su un tavolo inclinato dove raffredda.
Per la ricotta salata si aggiunge il sale durante la lavorazione.

La ricotta di pecora si usa maggiormente perchè ha gusto più delicato. Nella pasticceria siciliana è l’ingrediente principale per i cannoli e per la cassata.