Alto Belice Corleonese    




Il territorio
Mappa interattiva
I comuni
Arte e cultura
Ecoturismo
Eventi
Dove mangiare
Dove dormire

   Alto Belice Corleonese
   > Guida al territorio
   > Guida all'ospitalità
   > Guida gastronomica

   Ufficio Turistico / Showroom
   Corso Calatafimi, 152
   90129 PALERMO
   Tel. +39 091 590262

 
GODRANO

Altitudine: 698 m slm
Distanza da Palermo: km 40
Municipio: Via Roccaforte, 20 - Tel. 091 8208034
   
Affiancato dall’impressionante mole della Rocca Busambra (oltre 1.600 mt. slm), ai limiti della zona boscata, Godrano (40 km da Palermo, 730 m. slm) si stende come “grandiosa tavolozza del mondo, dove il rotondo sole pittore compone e scompone i suoi vivi colori”. Sono parole di Giacomo Giardina, il poeta-pastore godranese che riassume la peculiarità del luogo: la bellezza naturale. Non per niente il territorio comunale, oltre che della Riserva Naturale del Bosco di Ficuzza, fa anche parte della Zona Naturalistica a Protezione Speciale “Monti Sicani, Rocca Busambra e Bosco della Ficuzza” e di quella di “Rocca Busambra e Rocche di Rao”, oltre che del Sito di Interesse Comunitario “Boschi di Ficuzza e Cappelliere, Vallone Cerasa e Castagneti di Mezzojuso” Godrano era già abitata ai tempi degli Arabi che le diedero il nome del lago, l’Al-Gudran (oggi Scanzano), che le si apre di fronte. Nel XIV secolo il luogo conobbe un periodo di splendore - il casale che sorgeva su queste terre divenne dimora del re Pietro I d’Aragona. La storia dell’attuale Godrano ha inizio però nel XVI secolo, quando Annibale Valguarnera fonda la cittadina un po’ più a valle rispetto al sito originario.

Particolare il fatto che di Godrano non esista alcuna licentia populandi (l’autorizzazione che veniva rilasciata per popolare e/o costruire nuovi centri abitati): questo si spiega con il fatto che gli abitanti del centro cinquecentesco dovevano essere gli stessi che vivevano nel villaggio abitato fin dai tempi degli Arabi.
 
 
 
Eventi
   
In evidenza