Alto Belice Corleonese    




Il territorio
Mappa interattiva
I comuni
Arte e cultura
Ecoturismo
Eventi
Dove mangiare
Dove dormire

   Alto Belice Corleonese
   > Guida al territorio
   > Guida all'ospitalità
   > Guida gastronomica

   Ufficio Turistico / Showroom
   Corso Calatafimi, 152
   90129 PALERMO
   Tel. +39 091 590262

 
MARINEO

Altitudine: 550 m slm
Distanza da Palermo: km 29
Municipio: Corso dei Mille, 127 - Tel. 091 8725193
   
Sorge a 28 km. da Palermo, a 550 m. slm, e si affaccia sulla Valle dell’Eleuterio dalle Zone Naturalistiche a Protezione Speciale “Monti Jato, Kumeta, Meganoce e Pizzo Parrino” e “Monti Sicani, Rocca Busambra e Bosco della Ficuzza”.
Marineo non la si può confondere con nessun’altra cittadina siciliana. E prima ancora che per la sua storia, o per i suoi monumenti, la riconosciamo per il caratteristico profilo paesaggistico: dall’abitato si innalza la “Tomba di Polifemo”, una rocca la cui forma ricorda la pinna di uno squalo e caratterizza il paesaggio di Marineo e della Valle dell’Eleuterio su cui si affaccia. Le origini di Marineo sono abbastanza controverse.
La città odierna è certamente quella cinquecentesca ceduta in enfietusi a Francesco Beccadelli Bologna, nobile che nel 1550 comprò dall’imperatore Carlo V la licentia populandi. Ma sulla collina della “Montagnola”, proprio di fronte (a Nord-Ovest) l’abitato, si visitano i resti di un’antica città che sembra essere la Makella distrutta dai Romani nel 262 a.C.
Da comprare
Salumi, anche di cinghiale, e formaggi. Qui siamo nell’area di produzione del caciocavallo; e, perché no, anche un violino, prodotto nella bottega artigiana che si trova nei pressi del Municipio.
 
Arte e cultura
In evidenza