Alto Belice Corleonese    




Il territorio
Mappa interattiva
I comuni
Arte e cultura
Ecoturismo
Eventi
Dove mangiare
Dove dormire

   Alto Belice Corleonese
   > Guida al territorio
   > Guida all'ospitalità
   > Guida gastronomica

   Ufficio Turistico / Showroom
   Corso Calatafimi, 152
   90129 PALERMO
   Tel. +39 091 590262

 
MEZZOJUSO - MUNXIFSI

Altitudine: 550 m slm
Distanza da Palermo: km 40
Municipio: Piazza Umberto I, 127 - Tel. 091 8203237
   
È uno dei cinque comuni fondati dagli Albanesi nel XV secolo, e sorge, a 550 m. slm, a poco meno di 40 km da Palermo, all’interno dei Siti Naturalistici di Interesse Comunitario “Rocche di Ciminna” e “Boschi di Ficuzza e Cappelliere, Vallone Cerasa e Castagneti di Mezzojuso”, e della Zona a Protezione Speciale “Monti Sicani, Rocca Busambra e Bosco della Ficuzza”.
Il quattrocentesco casale, che ancora conservava nel nome il suono dell’originale Menzil Jusuf, fu colonizzato verso la metà del secolo XV da genti provenienti dall’attuale Albania, sospinte fino all’immediato entroterra siciliano dall’avanzata delle truppe musulmane. Pur avendo perso con i secoli l’uso della lingua madre, gli abitanti di Mezzojuso hanno continuato a coltivare le proprie tradizioni e i riti religiosi greci.
Mezzojuso ebbe un ruolo importante negli anni delle rivolte antiborboniche: fu uno dei centri organizzativi dei primi moti del 1848, ma fu anche protagonista di quelli del 1856 quando qui venne fucilato Francesco Bentivegna, proprio a Mezzojuso perché il barone della città,Nicolò Di Marco, ne aveva aiutato i propositi con ogni mezzo. Il barone pagherà anche lui con la vita, non prima di aver indicato a Garibaldi la via migliore per entrare a Palermo.
 
 
   
Arte e cultura
 
 
In evidenza